Salute TIU

Salute è benessere

È Normale sentirsi tristi dopo il Sesso?
Sesso

È Normale sentirsi tristi dopo il Sesso?

Disforia post-coitale rende entrambi gli uomini e le donne si sentono tristi, arrabbiati e ansia dopo il sesso.

Sesso consensuale dovrebbe per essere un divertente cosa che ti fa sentire caldo e grande, giusto? Che potrebbe portare a credere che sempre e solo si potrebbe lasciare felice e mai triste. Ma grazie ad una nuovissima area di ricerca nella varietà delle risposte che gli esseri umani hanno dopo il sesso, i ricercatori sanno che questo non è necessariamente vero per quello che potrebbe essere la metà della popolazione generale, avendo sesso.

Post-sesso blues, o disforia post-coitale, è un fenomeno incredibilmente comune ma incredibilmente ricercato che rende le persone (Sì, uomini e donne) sentire triste, arrabbiato, depresso e ansioso dopo un’attività che ha dovuto per lasciare loro sensazione come se fossero in cima al mondo. Non sappiamo molto su di esso ancora, ma quello che sappiamo dovrebbe lasciare ti senti rassicurato se questo è qualcosa che si verificano nella vostra vita sessuale.

GRANDI RAGAZZE (E RAGAZZI) PIANGERE

Si sentono anche a volte male dopo una cosa apparentemente grande. Un piccolo ma innovativo studio (uno dei primi del suo genere) da ottobre 2015 trovato quel 46 per cento degli studenti di college femminile 230 che hanno partecipato con esperienza disforia post-coitale presso almeno una volta nella loro vita. Ciò significa che probabilmente solo circa la metà di tutte le giovani donne sessualmente attive può richiamare malinconica sensazione, ansioso, arrabbiato, depresso o aggressivo dopo il sesso, anche se il sesso in sé era fantastico, e anche se il sesso era solo masturbazione.

Robert Schweitzer, pH.d., un ricercatore dello studio, ha detto Cosmopolitan.com che circa un per cento degli intervistati (che erano tutte le donne) ha detto che si sono sentiti blu dopo il sesso ogni volta e basato sul feedback che lui e il suo team di ricerca hanno ottenuto dal momento che lo studio è stato pubblicato, crede che la disforia post-coitale potrebbe anche essere comune negli uomini. Ma ancora una volta, dal momento che il suo studio è uno di quei primi là fuori su tristezza post-sesso, è difficile sapere quanto questo sentimento è comune, esattamente. “Noi non sappiamo terribilmente molto perché è così illogico il pensiero dominante su cosa sia il sesso dovrebbe essere come,” ha detto. “Ma è più comune di quanto chiunque si aspetta.”

Schweitzer ha detto hanno descritto la sensazione come “un’esperienza di rabbia o vergogna,” e “una perdita di sé”. Un uomo 20-year-old citato in una storia di disforia post-coitale sul New York Times descrisse la sua esperienza come sensazione “letteralmente doloranti e depresso per circa un giorno.” Ma una descrizione molto comune che viene visualizzata è “nostalgia”, o come si sente fuori posto nel proprio corpo. Questi sentimenti non sono sempre accompagnati da lacrime, e a volte ci sono lacrime senza i sentimenti. Sia fenomeno sono altrettanto confusa, ma nessuno dovrebbe farvi sentire isolato.

PIANGERE NON È CAUSA PER NON ROMPERE

Quello che studio di Schweitzer ha trovato, a parte il fatto che abbiamo troppo poca ricerca in un fenomeno che potrebbe interessare molte persone, era che si potrebbe avere il miglior orgasmo della tua vita con una persona amo molto e sento ancora misteriosamente blu in seguito. O nelle sue parole, “sembra non esserci alcuna relazione tra [disforia post-coitale] e intimità nelle relazioni strette.” Suo studio si è concentrato in realtà solo il sesso consensuale tra partner felice. Disforia così post-coitale non è un segno che si dovrebbero finire le cose con il vostro partner.

Megan Fleming, pH.d., psicologo clinico e terapista del sesso basato a New York City, ha detto Cosmopolitan.com che se trovate che si verifica solo disforia post-coitale con un partner specifico, si potrebbe considerare che cosa circa che partner o della situazione particolare ‘ ti fa sentire triste. “Se”è tutto il tempo, ma non con tutti i partner, sarei più curioso di sapere che cosa si tratta questo particolare partner, ha detto.

Ma se la tristezza post-sesso è qualcosa che accade in modo intermittente, con vari partner, per tutta la vita, potrebbe essere ingiusto dare la colpa il vostro partner per quei sentimenti. Come Schweitzer ha detto, “c’è un sacco di spazzatura viene scritto che la persona [con dyshporia post-coitale] non ha incontrato un amante appropriato, e che in realtà è solo una sciocchezza”.

ORGASMI SONO UN COMUNICATO SERIO

Mentre un orgasmo può sentire fisicamente come l’edificio alto e (incredibilmente gratificante) rilascio di pressione, può anche innescare emotional release, pure. Fleming si riferisce a questo come una situazione di pentola a pressione e dice a volte che un orgasmo potrebbe innescare un rilascio delle cose che hai scritto tutto il giorno, settimana, o mese e che potrebbe essere la causa di sentirsi tristi o in qualche modo off.

“Certamente il sesso può essere un’esperienza di lasciarsi andare e perdersi, potrebbe essere che è il punto di orgasmo,” Fleming ha detto. “È come se tutta quella roba che ha stato ribolle sotto la superficie viene rilasciato. Tutto ciò che hai tenuto duro indietro, c’è questo enorme exhale”.

Si potrebbe non rendersi conto, ma come detto Fleming, tutte quelle cose che pensi che stai lasciando andare sono in realtà solo essere emotivamente accumulate, e quando si verifica qualcosa di potente come il rilascio di un orgasmo, è inoltre potrebbe rilasciare un mucchio di sentimenti si intendeva tenuti nascosti o pensiero aveva scartato. Esso è del tutto normale, ma ancora può essere disarmante e inaspettato.

POTREBBE ESSERE UN SEXPECTATIONS VS. COSA DI REALTÀ, O NON

Citando una donna che ha risposto la sua indagine, Schweitzer ha detto che crede per un sacco di gente, l’incidente si sentono dopo sesso accade perché completamente non capiscono quello che dovrebbe per essere come un’esperienza sessuale. “Sto leggendo un preventivo davanti a me, ‘ forse è a che per fare con aspettative sessuali, come il sesso è destinata ad essere una cosa — bella e amorevole — e forse per me, non è,'” ha detto Schweitzer. “‘ Dopo il Consiglio, mi chiedevo se il blues a me poteva essere risolto. È confusa, mi sento bloccata quando capita.'”

Perché gli psicologi e ricercatori non sanno molto di ciò che accade nel cervello durante il sesso (molto meno in seguito) che poteva causare un simile declino di umore, non sanno che cosa provoca disforia post-coitale, esattamente. La storia di 2009 dai tempi, scritta da uno psichiatra che ha visto i pazienti con disforia post-coitale, descritta utilizzando un certo tipo di antidepressivi chiamati S.S.R.I.s (Prozac è un esempio) per trattare il post-“sesso sads.” Come ha spiegato, ha prescritto questi farmaci per alcuni pazienti al fine di “sfruttare i solito effetti collaterali della S.S.R.I. per effetto terapeutico possibile.” Questi effetti collaterali includono cose come un basso desiderio sessuale. Nella sua versione di prova limitata, ha scoperto che, mentre persone generalmente apprezzato il sesso meno intensamente durante l’assunzione di farmaci, il loro umore dopo il sesso era più stabile.

Ma questo metodo non è ampiamente usato con qualsiasi mezzo. Schweitzer ha detto che non ci è prova ancora che c’è alcun legame tra altri umore o problemi di salute mentale come ansia o depressione generale e disforia post-coitale. Suo team di ricerca hanno visto per vedere se ci potrebbe essere una correlazione tra una storia di abuso sessuale e dopo la tristezza di sesso e non ha trovato uno che è significativo. Ciò significa che si può avere una vita molto felice, sano e amante del sesso e ancora sento inspiegabilmente triste quando hai un orgasmo.

Non significa che sia rotto, non significa che non ami ogni minuto del sesso reale, e non significa che la vita sessuale è in qualche modo incasinata. Significa solo che si — e probabilmente la metà di tutti quelli che conoscete — sono interessate da un fenomeno molto comune, ma (per ora) molto misterioso che va contro tutto ciò che siamo stati indotti a credere circa l’esperienza bellissima che è il sesso. Schweitzer ha detto lui esattamente non può dare consigli ai pazienti che non ha visto, ma che vuole la gente sappia “non sono gli unici”.

Comments

comments